Il Vicario episcopale monsignor Piero Cresseri ha aperto la Porta Santa nella chiesa parrocchiale di Bresso. Con lui sono entrate persone in rappresentanza di diverse categorie presenti sul territorio

Il 13 dicembre, nella domenica dell’apertura delle Porte Sante nella Diocesi di Milano per l’inaugurazione del Giubileo, per la Zona pastorale VII (Sesto San Giovanni), la celebrazione si è svolta nella chiesa parrocchiale della Madonna della Misericordia a Bresso, al mattino, con il Vicario episcopale di Zona, monsignor Piero Cresseri.

Ufficialità e familiarità sono convissute nel clima formatosi in occasione della cerimonia. I mille partecipanti alla celebrazione hanno manifestato consapevolezza del gesto che si stava compiendo in contemporanea universale. L’evidente, seppur professionale e non invasiva, presenza delle Forze dell’Ordine lo faceva percepire a pelle. Il compiacimento però ha avuto un orizzonte pure molto locale: quest’anno, infatti, la parrocchia della Madonna della Misericordia ricorda il 50 anniversario della consacrazione. È stata festa giubilare doppia, quindi.

Insieme al vicario episcopale, monsignor Piero Cresseri, hanno attraversato la Porta santa – all’inizio della Santa Messa – i sei Decani della Zona: Bresso, Cernusco sul Naviglio, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Paderno Dugnano e Sesto San Giovanni. I sacerdoti sono stati accompagnati da alcune persone in rappresentanza di diverse categorie presenti sul territorio: un disabile, per richiamare il variegato mondo della sofferenza e della fragilità; un volontario, per evocare la generosa disponibilità e la dedizione ai fratelli; una persona straniera (dal Vietnam) per alludere al fenomeno della migrazione in tutte le sue componenti; una Guardia Volontaria del Parco Nord, per citare il tema della custodia del creato che, come dice il Papa, non è questione ecologica, bensì antropologica. Nella sua omelia il Vicario ha ripreso poi, commentando, i diversi temi evocati.

L’abbrivio della celebrazione è stato di particolare impatto. Un musicista ha suonato infatti un originale Jobel, il corno ebraico di ariete da cui deriva la parola Giubileo.

Dopo solo tre giorni dall’apertura, ecco il primo pellegrinaggio ufficiale: cinquecento studenti dell’Istituto professionale dei Salesiani di Sesto San Giovanni ha raggiunto la Porta Santa, attraversando a piedi il Parco Nord. Presso la chiesa hanno celebrato una gioiosa Santa Messa presieduta da monsignor Vincenzo Di Mauro.

Il periodo natalizio riserverà la chiesa agli appuntamenti della pastorale ordinaria di questo tempo. Anche se si prevede un maggiore flusso di fedeli.