Anche loro tra quanti hanno percorso il viale del Rosario meditando tra le cappelle. Ogni secondo sabato del mese continua la presentazione delle opere di misericordia

di monsignor Erminio VILLA
Arciprete del Sacro Monte di Varese

Il Giubileo della Misericordia al Sacro Monte suscita interesse: l’afflusso dei pellegrini è stato costante, favorito anche dalla vacanza e dal bel tempo, che ha permesso a molti di loro di salire percorrendo a piedi il viale del Rosario. Anche nei giorni feriali registriamo un incremento consistente per le Confessioni: i sacerdoti, presenti a turno in Santuario, amministrano il sacramento per circa sei ore al giorno.

Due i gruppi che fin dalla prima settimana sono venuti per il loro Giubileo: i capi scout della provincia di Varese si sono dati appuntamento a sera e hanno fatto il pellegrinaggio meditando presso alcune cappelle sulla vita di Gesù e di Maria, per considerare come loro hanno vissuto le opere di misericordia; un folto gruppo di scout adolescenti e giovani, invece, ha percorso a piedi il tratto da Gallarate al Sacro Monte (30 km circa), per accendere qui e portare poi a casa la “luce della pace”.

Continua, ogni secondo sabato del mese, la presentazione delle opere di misericordia condivise in città e nel Decanato, alle 8 dei sabati 13 febbraio (“Ospitare i forestieri”) e 12 marzo (“Visitare gli ammalati”). Anche la Via Crucis in Quaresima rileggerà gli stessi impegni di misericordia alla luce della passione del Signore.

La Porta Santa è un richiamo forte per tutte le età e le categorie: molte famiglie condividono un’esperienza umana e spirituale davvero significativa. La Confessione è l’occasione per un rinnovamento di vita. Anche le liturgie natalizie, belle nella loro solennità, hanno lasciato dolci ricordi, suscitato antiche nostalgie o acceso qualche buon proposito. Al Sacro Monte poi, è stata da poco riaperta al pubblico la cripta, totalmente restaurata, arricchita da scoperte recenti sul piano archeologico e artistico: anche l’ammirazione di tali bellezze apre le menti e scalda i cuori.